A Vibo le scuole cadono a pezzi. E il governo manda i soldi al Nord

scuola

 

Mentre le scuole vibonesi cadono a pezzi, il governo Renzi continua a sbandierare annunci, vuoti nei contenuti. Ecco perchè ho presentato un’interrogazione parlamentare rivolta al Presidente del Consiglio e ai ministri dell’Infrastrutture, dell’Istruzione, dell’Interno e della Pubblica Amministrazione sullo stato dell’edilizia scolastica nel vibonese.

 

di Dalila NESCI

 

Secondo quanto emerso dalla riunione tecnica della provincia  l’80% delle strutture risulta essere non a norma: occorrerebbero circa 40 milioni tra impianti antincendio e interventi antisismici. Ci si chiede dove siano finiti i soldi annunciati da Renzi. Di certo non al Sud, dove le scuole secondo tutti gli ultimi rapporti stilati a riguardo versano in una condizione di imbarazzante degrado.

È necessario intervenire in maniera convinta per risolvere il problema. Con fatti e azioni, che vadano aldilà di parole e slides. Quando si parla di bambini, ragazzi e della loro tutela, non si può fare solo campagna elettorale.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>