Abbazia florense: ora il comune potrebbe recuperare i soldi dalla rsa privata

Dalila a San Giovanni in Fiore

 

Oggi ho incontrato il commissario del Comune di San Giovanni in Fiore (Cosenza) Sergio Mazzia e il subcommissario Maria Chiellino, per discutere dell’Abbazia florense alla luce del dissesto finanziario dell’ente.

 

 

di Dalila NESCI

 

 

Nel corso dell’incontro ho posto l’accento sul monumento medievaleper il quale ho già presentato due interrogazioni parlamentari per la salvaguardia e il recupero dell’edificio religioso – in parte occupato da una residenza privata per anziani da cui il municipio, proprietario dei locali, non ha mai avuto alcun corrispettivo a partire dal 2006.

Il commissario Mazzia, al quale avevamo chiesto il recupero di risorse economiche dal gestore di questa casa di riposo, ha esposto la gravità della situazione specifica.

Ringrazio il commissario e il subcommissario per la disponibilità mostrata e per l’impegno che hanno oggi assunto in mia presenza. Al tribunale di Cosenza, infatti, chiederanno che si concluda al più presto il giudizio civile in corso con la società che gestisce l’attività di lucro nell’Abbazia florense, avviato nel lontano 2008 e ancora soltanto al primo grado.

Così potrà essere restituito alla comunità tutta un bene comune di estremo valore, finora mai utilizzato appieno, anche con gravi responsabilità interne al municipio di San Giovanni in Fiore.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>