Alaco: vite umane messe a rischio per la brama di soldi e potere

diga_alaco

 

«Avevamo ragione. L’Alaco era un pericolo gravissimo e lo dicevano associazioni, comitati e cittadini in protesta per l’acqua imbevibile dell’invaso». Lo dichiara la deputata calabrese M5S Dalila Nesci, in merito alla notizia della chiusura delle indagini da parte della procura di Vibo Valentia con 36 avvisi di garanzia, tra cui ai sindaci di Vibo Valentia Nicola D’Agostino e di Catanzaro Sergio Abramo, peraltro presidente del cda della Sorical, il gestore dell’acqua pubblica.

«Quattrocentomila cittadini – continua la parlamentare – sono stati esposti al pericolo e sbeffeggiati da una classe politica che ora dovrà rispondere di accuse pesantissime, come l’avvelenamento colposo di acque. Il fatto è di una gravità assoluta, se consideriamo che attualmente l’invaso rifornisce di acqua potabilizzata 88 comuni delle province di Catanzaro e Vibo Valentia».

Nesci, che ha sposato la causa delle associazioni, continua: «Tra gli indagati spiccano amministratori, oltre una decina di sindaci di ogni colore politico, dirigenti regionali e tecnici. È l’ultima prova che in Calabria la politica prescinde dall’etica. Tecnici, funzionari e politici hanno messo a rischio migliaia di vite umane, pur di concludere affari e appagare la propria brama di soldi e potere».

«La vicenda – rimarca la parlamentare – coinvolge i responsabili politici a livello locale, regionale e nazionale. Insieme al collega Cinque Stelle Paolo Parentela avevo segnalato il pericolo Alaco con tre interrogazioni parlamentari, dirette al presidente del Consiglio e ai ministri della Salute e della Giustizia. Nessuno ha mai risposto».

Nesci conclude: «Seguiremo gli ulteriori sviluppi delle indagini, ma quanto emerge rivela un sistema malato, con gravissime responsabilità politiche, anche dei partiti. Nei prossimi giorni terremo sul caso una conferenza stampa».

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>