Basta giochini politici: riattivare subito gli ospedali di Praia a Mare e Trebisacce

Dalila a Praia a Mare

Sanità in Calabria: ieri ho presentato un’interrogazione parlamentare sulla necessità di attivarsi concretamente per la riapertura degli ospedali di Paraia a Mare e Trebisacce (Cosenza).

 

di Dalila NESCI

 

Non è cambiato nulla dopo la mia ‪‎ispezione del 24 aprile scorso a Praia a Mare (sopra la foto durante l’ispezione): già allora chiedevo che venisse rispettata la sentenza del ‎Consiglio di Stato sulla riattivazione dell’ospedale.

Oggi, dopo le inspiegabili dimissioni del dottor Domenico ‪‎Di Lallo, quale commissario nominato dal Consiglio di Stato per l’immediata riapertura dell’ospedale, ho presentato un’interrogazione ai ministri vigilanti di Economia ‪Padoan e Salute ‪Lorenzin, e al presidente del consiglio ‎Renzi, chiedendo appunto “quali iniziative urgenti intendano assumere per garantire il rispetto delle sentenze del Consiglio di Stato che impongono l’immediata riapertura dell’ospedale di Praia a Mare, di Tortora e di Trebisacce”.

Su questa storia non è più possibile perdere tempo o ricorrere a ‪giochini politici per evitare l’applicazione di due sentenze definitive della magistratura amministrativa.

Questa è una storia che deve finire subito. I delegati del governo, Massimo ‪Scura e ‪Andrea Urbani, devono adempiere: non c’è spazio a trattative o ulteriori ritardi. Se il governo dovesse rinviare ancora, significa che vuole abbandonare la Calabria nell’‪illegalità, a tutto vantaggio dell’espansione della ‪‘‎ndrangheta.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>