CALABRIA: ELEZIONI AMMINISTRATIVE, IL MIO COMMENTO A CALDO

Parte della stampa sta definendo un flop i risultati del Movimento 5stelle alle amministrative in Calabria. Andiamo ai fatti, respingendo le suggestioni.

Grazie al lavoro sul campo, ad Amantea (Cs) abbiamo superato il 22% ed eletto 2 consiglieri comunali, in un territorio segnato dal dominio politico di vecchi esponenti del sistema: La Rupa, Signorelli, Pirillo, Bruno Adamo e Bruno Bossio.

Contro le previsioni, a Luzzi (Cs) passiamo il 18% ed eleggiamo un consigliere. Entriamo bene a Pizzo Calabro, dove tanto per cambiare erano candidati il sindaco uscente Callipo e l’ex consigliere regionale Borrello. Entriamo bene anche a Villa San Giovanni, dove l’eletto sindaco, Giovanni Siclari, era sostenuto da Alternativa popolare e dal big (del partito di potere) Nico D’Ascola.

A Catanzaro, dove comunque non abbiamo inciso, al contrario del candidato Fiorita, a scrutinio in corso il Pd sta sotto il 5,5% e il candidato Ciconte ha preso il 13% in meno rispetto alle sue liste. Lì la partita si è giocata su un terreno di potere: Abramo è il sindaco uscente, Ciconte è consigliere regionale e presidente dell’Ordine dei Medici.

Le elezioni amministrative sono state caratterizzate, in Calabria, da un astensionismo vicino al 40%.

Il percorso di emancipazione culturale e politica che stiamo portando avanti richiede tempi lunghi, costanza e visione di profondità, per rompere logiche di dominio e dipendenza dal potere, evidenti nella composizione delle liste a sostegno dei candidati dei partiti tradizionali.

A Palmi (Rc), per esempio, sono state presentate soltanto liste civiche, a conferma che i vecchi partiti perdono consenso nel corpo sociale.

Alle 11 sarò in diretta, a Rai Calabria, per commentare i risultati elettorali.

One comment

  1. È vero quello che dici ma noi siamo la prima forza politica nel paese e accontentarci di piazzare solo consiglieri mi sembra riduttivo a livello amministrativo bisognerebbe ripensare ad alleanze con liste civiche vicino al M5S.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>