Referendum, denunciato in procura l’accordo per spostare voti

schermata-2016-10-21-alle-12-35-10
Nel Pd ci sarebbe un patto di potere per orientare verso il sì il voto degli elettori calabresi al referendum del 4 dicembre. Con il collega Paolo Parentela lo abbiamo denunciato in un esposto alla Procura di Catanzaro. L’accordo tra il sottosegretario Luca Lotti e il governatore della Calabria, Mario Oliverio, prevederebbe il sostegno elettorale alla riforma costituzionale da parte delle truppe di partito, in cambio dell’allontanamento dei commissari Massimo Scura e Andrea Urbani dalla gestione della sanità calabrese.

di Dalila NESCI

I fatti raccontati dal “Corriere della Calabria” non sono stati smentiti dagli interessati. Al contrario, il Pd regionale ha diramato un comunicato stampa contenente attacchi politici all’intera rappresentanza parlamentare del Movimento 5 stelle in Calabria, privi di ogni argomentazione ma utili a distrarre l’opinione pubblica dalla questione di fondo, e cioè l’accordo politico-elettorale descritto nell’articolo menzionato. Gli eventuali allontanamento e sostituzione dei commissari per il rientro avrebbero un profondo impatto emotivo e suggestivo sul corpo elettorale. Giova ricordare, poi, che il governo ha nominato contro legge i commissari, come argomentato nell’interpellanza n. 2/01172. Ancora, va evidenziato che il governo non ha mai inteso rimuovere i commissari, neppure innanzi a questioni molto dedicate, come ad esempio l’adozione del Dca n. 21/2016, con il quale è stata arbitrariamente revocata in blocco la procedura di verifica dei requisiti di legge della Cardiochirurgia del policlinico universitario di Catanzaro, e del Dca n. 81/2016, che ha espropriato la giunta e il consiglio regionale della Calabria di loro prerogative esclusive. Dunque l’accordo in oggetto presenta elementi di evidente ed estrema gravità, da approfondire in sede penale.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>