Calabria: M5s porta 5000 persone in piazza, è l’inizio del cambiamento

Ora dovremo continuare così: uniti, decisi e costruttivi.

Le 5000 persone (del 26 giugno 2016) in piazza a Lamezia Terme sono una prova evidente: il Movimento 5 stelle è cresciuto, nel metodo, nella condivisione, nella proposta e nei contenuti.

di Dalila NESCI

Abbiamo fatto strada insieme, lottando per una Calabria migliore, pulita, bella, da ripopolare.

Da Bruxelles ai Comuni calabresi ci siamo battuti con tutti i portavoce, denunciando abusi gravissimi e indicando soluzioni ai problemi più urgenti: sanità, lavoro, macchina amministrativa, corruzione, mafia politica, inquinamento, mancanza dei servizi indispensabili.

Sul territorio gli attivisti ci hanno messo la faccia, hanno speso energie e dimostrato che l’impegno per la cosa pubblica ha uno scopo collettivo e nobile: vivere meglio nella nostra comunità.

 

Qualcuno ha continuato a operare soltanto su Facebook e lì a dare spazio quotidiano all’invidia, al protagonismo, alle – come le chiamava Fabrizio De Andrè – «cause leggere», senza individuare il nemico, che è l’esercito del consociativismo politico alla Renzi-Verdini, più pericoloso della criminalità organizzata.

Oggi abbiamo due obiettivi precisi: 1) completare la raccolta firme per la proposta di legge popolare sulla sanità, per cui a breve vi daremo notizie sugli appositi banchetti; 2) prenderci la Calabria e governarla.

Per questo dobbiamo partire da noi stessi, dalla nostra capacità di fare gruppo e di sconfiggere un sistema fatto di vecchie dipendenze, ingiustizie, silenzi e complicità.

Non sarà semplice, ma sono convinta che ce la faremo. Abbiamo tanta speranza e non possiamo permetterci, soprattutto noi giovani, di ignorare ancora un’emigrazione indotta, uno spopolamento che sta svuotando e impoverendo la Calabria in ogni senso.

Continueremo ad andare nelle piazze e a riempirle. Abbiamo bisogno dell’aiuto di quanti credono che la Calabria possa cambiare aspetto, uomini, mentalità e strutture pubbliche. Gli elementi irrinunciabili sono tre, credo: la volontà, il coraggio, il sogno di un futuro per tutti, non soltanto per chi ha le spalle coperte.

Grazie di cuore a chi ci segue e a chi contribuisce a restituire dignità e diritti al nostro popolo.

Un abbraccio grande, Dalila

2 commenti

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>