Calabria, proteggiamo chi parla (VIDEO)

Conferenza Ruello

«Un provvedimento abnorme e deleterio». Così, stamani nella conferenza stampa presso la sala consiliare del Comune di Vibo Valentia, l’avvocato Giovanna Fronte, legale dell’imprenditore Nello Ruello, cui è stata revocata la scorta a partire dal prossimo 15 luglio.

di Dalila NESCI

In favore di Ruello si è da subito pronunciato il Nuovo Sindacato di Polizia, che ha parlato di una revoca senza motivazione. Sabato scorso ho inviato una lettera al viceministro dell’Interno, il senatore Filippo Bubbico, chiedendo un incontro per discutere del caso e tutelare l’imprenditore calabrese, che, come ho scritto in un’interrogazione al ministro dell’Interno, ancora non ha ricevuto lo status di vittima di mafia, pur avendo fatto condannare degli usurai che agivano con modalità mafiose.

Al viceministro Bubbico parlerò dell’emergenza sicurezza a Vibo Valentia, di cui mi sono occupata più volte, e della necessità di tutelare chi, con il coraggio della parola, favorisce il compito della giustizia; soprattutto al Sud. Spesso, infatti, figure come Ruello, Pino Masciari e Salvatore Barbagallo, questi sempre di Vibo Valentia, subiscono spesso una realtà di pericolo, cui non sempre fanno fronte le norme sui testimoni di giustizia. Le mafie non dimenticano e non perdonano. Da qui, allora, deve partire una consapevolezza diversa: è fondamentale che lo Stato protegga chi parla. Altrimenti si produce il silenzio, si fermano i processi e perdiamo tutti.

 

 

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>