Calabria, sanità: ho scoperto e denunciato un altro grave abuso

giuseppescopelliti

 

Altro grave abuso perpetrato in Calabria da una giunta che continua a muoversi nell’illegalità. Questa volta tocca agli accreditamenti sanitari, rinnovati dal consiglio, nonostante siano materia di competenze del commissario. E nonostante il consiglio stesso sia decaduto. Ho allertato il commissario Pezzi affinchè prenda provvedimenti.

 

di Dalila NESCI

 

 

Sulla nuova legge regionale della Calabria in materia di accreditamento sanitario, varata nel consiglio del 7 ottobre scorso, ho inviato un esposto alla procura di Reggio Calabria, alla Corte dei Conti e alla struttura commissariale per il Piano di rientro, osservando che il provvedimento approvato interviene su materie di competenza del commissario e che lo stesso Consiglio regionale è sciolto, per quanto previsto dall’articolo 33 dello Statuto della Regione Calabria, in considerazione della presa d’atto, lo scorso 3 giugno, delle dimissioni del  Governatore regionale Giuseppe Scopelliti.

In sostanza, si tratta dell’ennesimo abuso degli organi regionali, che stanno operando al di fuori dei propri, ridotti poteri. Il consiglio regionale della Calabria non poteva legiferare sull’accreditamento sanitario, sia perché sciolto, sia perché la materia è rimessa alla struttura commissariale. È incredibile che, nonostante le nomine abusive, i richiami ministeriali sui dirigenti strapagati, le forzature in fatto di sanità e le indagini avviate pure in seguito ai miei esposti, questi soggetti continuino a calpestare le regole e le istituzioni dello Stato.

Ho chiesto al generale Pezzi e al sub-commissario Urbani di provvedere per l’annullamento delle disposizioni sull’accreditamento sanitario approvate di forza dal consiglio regionale. Mi auguro che con le nuove elezioni spariscano tali prassi del potere, mai viste nella storia della Calabria.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>