Calabria: su elezioni e casse vuote ho interrogato Renzi

Schede elettorali nelle urne in Basilicata

Matteo Renzi deve rassicurare i calabresi e dirci se le elezioni regionali si terranno regolarmente il prossimo 23 novembre. Oggi ho presentato alla Camera una lunga interrogazione rivolta al presidente del Consiglio e ai ministri dell’Economia e dell’Interno, rilevando in Regione la mancanza dei fondi per le spese elettorali, che sembrerebbe non costituire un problema, ma in Calabria tutto può sempre accadere.

di Dalila NESCI

Nell’atto ho ricordato il caos e le incertezze derivanti dalla prima modifica della legge elettorale calabrese, dalle tentate primarie a spese dei contribuenti e dal discusso rinvio delle elezioni per la santificazione del beato Nicola Saggio. Ho poi aggiunto alcuni fatti sulle casse regionali: i 15 milioni di euro sborsati dalla Calabria per dirigenti nominati fuori legge secondo la Ragioneria dello Stato, gli 11,1 milioni del 2013 per 575 incarichi di collaborazione e una sessantina di consulenze negli enti collegati, oltre alla mancata o apparente razionalizzazione delle partecipate, che costano 228 milioni all’anno.

Ai ministri interrogati ho chiesto, per ultimo, «quali provvedimenti intendano adottare per evitare che nella Regione Calabria, stante la grave situazione finanziaria e gli obblighi comunitari, possano scoppiare disordini e tensioni sociali come riflesso di possibili tagli di risorse».

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>