Caso Aldrovandi: interrogazione M5S per licenziamento condannati

federico-aldrovandi def

Nei giorni scorsi ho firmato con altri deputati Cinque Stelle un’interrogazione rivolta al ministro dell’Interno. L’oggetto riguarda il grave episodio del 27 marzo 2013 ai danni di Federico Aldrovandi, della madre Patrizia Moretti e dello stesso onore della Polizia di Stato. Mi riferisco al sit-in del Coordinamento per l’indipendenza sindacale delle forze di polizia, autorizzato nei pressi della sede di lavoro della signora Moretti, a Ferrara. In particolare, un gruppo di poliziotti manifestò solidarietà, nella circostanza, nei confronti di Monica Segatto, Paolo Forlani, Enzo Pontani e Luca Pollastri, loro colleghi condannati in via definitiva per «eccesso colposo in omicidio colposo», l’omicidio di Federico.

Senz’altro è gravissimo l’accaduto, forse mai capitato altre volte. Dei poliziotti non possono manifestare in favore di pregiudicati, specie davanti alla sede lavorativa della madre della vittima; che, a causa di un comportamento criminoso di uomini dello Stato, ha perso il proprio figlio.

Da prime indiscrezioni della stampa è parso che il Ministro dell’Interno, abbia affermato, come da lancio di Repubblica.it, che non intenda irrogare sanzioni attraverso il vice-capo della polizia. Successive agenzie di stampa hanno informato, invece, che il Ministro ha dato mandato allo stesso vice-capo della polizia di verificare se vi fossero gli estremi per aprire un procedimento disciplinare.

Per questi motivi, abbiamo chiesto al ministro dell’Interno, quali azioni intenda compiere lui o il vice-capo della polizia, al fine di tutelare il buon nome della medesima, “violentemente calpestato da detta manifestazione”. Ancora, abbiamo domandato “se davvero si intendano irrogare sanzioni disciplinari” e quali iniziative intenda assumere il ministro stesso, “ovvero il vice-capo della polizia, nei confronti dei quattro poliziotti condannati, e quindi se si intenda infliggere una sanzione disciplinare, in specie, ove ne sussistano i presupposti, il licenziamento”.

 

Il testo integrale dell’interrogazione parlamentare

 

One comment

  1. Damiano Binetti (M5S)

    Vogliamo il licenziamento di tutti i poliziotti assasini e violenti. Ed il numero identificativo sulle divise.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>