Diritto allo studio e disabilità, il Governo intervenga per la tredicenne di Vibo

cecità

Alla minore L. C., attualmente in formazione scolastica a Vibo Valentia, deve essere garantito il diritto allo studio sancito dalla Costituzione.

 

di Dalila NESCI

 

 

Oggi ho presentato un’interrogazione al ministro dell’Istruzione su una vicenda surreale che riguarda una bambina tredicenne del Vibonese, affetta da cecità assoluta ma sprovvista di sostegno adeguato.

Dal Comune al ministro dell’Istruzione, le istituzioni non possono ignorare la sentenza del Tar che dà ragione alla famiglia della minorenne. La bimba necessita del sostegno previsto dalla legge. Da oltre un anno quella sentenza è rimasta lettera morta, il che è inaccettabile.

Mi auguro ora che la mia interrogazione parlamentare acceleri la soluzione positiva del caso e che non sia necessario ricorrere, ancora una volta, alla magistratura.

 

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>