Disabili abbandonati, M5S scrive all’Asp di Reggio Calabria

disabili scuola

 

 

Bambini e ragazzi diversamente abili che non vengono tutelati. Questo è quello che pare si stia verificando nella zona della Piana di Gioia Tauro (Reggio Calabria), dove l’Asp ha deciso per la sospensione dell’attività dell’unità multidisciplinare che segue gli allievi diversamente abili per i bisogni formativi. Io e la collega M5S Federica Dieni abbiamo scritto una lettera all’Azienda Sanitaria. Ora attendiamo risposte.

 

di Dalila NESCI

 

I diritti di bambini e ragazzi devono essere sempre assicurati e tutelati. Ecco perchè io e la collega M5S Federica Dieni abbiamo inviato, su segnalazione dell’associazione di categoria Adda, una lettera al direttore generale dell’Asp di Reggio Calabria, Ermete Tripodi, e per conoscenza al Governatore Mario Oliverio sulla sospensione dell’attività dell’unità multidisciplinare che nella piana di Gioia Tauro segue gli allievi diversamente abili per i bisogni formativi.

Insomma, ai discenti diversamente abili non viene assicurato ciò che per legge spetterebbe loro. Trovandosi così ingiustamente ad essere penalizzati. Sarebbe ancora più assurdo se alla base del provvedimento dell’Asp ci fossero ragioni contabili, soprattutto in riferimento alla mancata stipula di apposite convenzioni con gli istituti.

Ecco perchè io e Federica restiamo, ora, in attesa di ricevere delucidazioni dagli uffici di competenza, certi che venga immediatamente ripristinato un servizio necessario per la formazione dei minori.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>