Fondi UE, la “banda Scopelliti” colpisce ancora

banda scopelliti

 

Abbiamo raggiunto l’inverosimile: la giunta regionale ha deciso, con un colpo di mano e arbitrariamente, di cambiare l’Autorità competente sugli ultimi fondi comunitari 2007-2013, cioè circa un miliardo di euro. Ora saranno gestiti da una figura più vicina al politico. Siamo dinanzi all’ennesimo atto fuori dalle regole. Presenterò al più presto un’interrogazione parlamentare.

 

di Dalila NESCI

 

Nonostante siano tutti indagati per lo scandalo Zoccali, i membri della ‘banda’ Scopelliti continuano ad abusare liberamente nella Regione Calabria.

Ecco cos’è successo: un allegato ad una recente delibera di giunta proposto dall’assessore regionale al Bilancio, Giacomo Mancini, cambia l’Autorità competente sugli ultimi fondi comunitari 2007-2013, cioè circa un miliardo di euro, che saranno gestiti da una figura più vicina al politico.

La classe politica calabrese, insomma, continua ad agire senza il minimo pudore e fuori dalle regole. In sostanza con una grave forzatura è stata trasferita la competenza sui fondi, dal direttore generale del Dipartimento Paolo Praticò a un dirigente di settore, Paola RizzoIl provvedimento, assunto a ridosso delle elezioni regionali, non rispetta le regole e non ha la forma richiesta per un atto amministrativo.

Dopo la nomina fuori legge del dg dell’Asp di Cosenza, Alessandro Moretti, l’allegato Mancini è l’ennesima porcheria di una ‘banda’ che oltrepassa l’ordinaria amministrazione al di fuori delle regole. Anche su questa vicenda, che riguarda fondi e norme dell’Unione europea, presenterò al più presto un’interrogazione parlamentare.

 

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>