Il patto del Nazareno sta dando i suoi (veri) frutti: Renzi regala a Berlusconi Rai Way

renzi e berlusconi

 

Altro che svolta, altro che passo dopo passo, altro che rottamatore. Matteo Renzi è il peggio che avanza. E quello che sta facendo in Rai sta toccando l’assurdo. Nemmeno Silvio Berlusconi era arrivato a tanto. E ora è Renzi che gli consegna le chiavi di uno degli asset più importanti dell’azienda Rai. Ecco perché domani svolgerò un question time molto dettagliato sul punto. Ora attendiamo risposte concrete dal ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi.

 

di Dalila NESCI

 

Cerchiamo di fare il punto sulla situazione. Ricordate il decreto sugli 80 euro? Ecco, quel decreto come molti ricorderanno, prevede la messa sul mercato di una quota di RaiWay (la partecipata pubblica che detiene tutti i ponti di trasmissione). Il motivo? Semplice: per reperire gli 80 euro, il premier ha tagliato 150 milioni dal finanziamento al servizio pubblico. Un taglio su cui già ci siamo scagliati in tutte le maniere possibili, essendo sbagliato, illegittimo e incostituzionale.

Ma andiamo avanti. Secondo notizie di stampa si starebbe cedendo una quota di Rai Way maggiore del necessario, per un importo di 400 milioni di euro, nonostante le perdite da recuperare, come detto, siano di 150 milioni.

Ma facciamo un ultimissimo passo in avanti: chi potrebbe essere interessato a comprare le quote di RaiWay, società che gestisce i ponti di trasmissione attraverso i quali – attenzione! – passano i segnali radiotelevisivi e informazioni di rilevante interesse nazionale? Il maggior potenziale acquirente è Ei Towers, un nome che forse ai più non dice nulla. Salvo, però, specificare che questa società è detenuta per la maggioranza proprio da Mediaset. È evidente che in questo caso si profilerebbe un palese e grave conflitto d’interessi: la rete di ponti di trasmissione del servizio pubblico in mano al diretto concorrente privato. Tale possibilità, peraltro, appare tutt’altro che remota dato che i dirigenti di quest’azienda non hanno mai negato l’interesse e gli analisti danno ormai certo l’affare.

Insomma, uno schifo senza precedenti. Renzi pone le basi con un decreto incostituzionale e Silvio Berlusconi ne gode. Il patto del Nazareno sta dando i suoi milionari frutti. E sarà la fine del servizio pubblico.

 

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>