Inaugurazione ospedale di Praia a Mare: un pacco targato AP-PD

Con il portavoce comunale M5s (di Scalea, Cs) Renato Bruno, abbiamo denunciato pubblicamente come stanno i fatti, al di là delle chiacchiere dei partiti di potere.

 

È l’ennesimo falso del partito del ministro Lorenzin, cui il Pd regge il moccolo, l’inaugurazione della struttura sanitaria pubblica di Praia a Mare come fosse ospedale. Lo dico con il nostro Renato Bruno, consigliere comunale 5stelle di Scalea (Cs). Infatti, venerdì 3 novembre verrà inaugurato un ospedale che negli atti non esiste, se si legge il provvedimento del 18 settembre scorso con cui il commissario Eugenio Sciabica ha, per conto del Ministero della Salute, fornito indicazioni operative circa l’esecuzione della sentenza del Consiglio di Stato numero 2576/2014, che impone la riapertura dell’ospedale di Praia a Mare. Ad oggi, dobbiamo dirvi insieme a Renato, non esiste atto del dg dell’Asp di Cosenza, Raffaele Mauro, che ricomprenda la struttura di Praia a Mare nella rete ospedaliera e la configuri in termini di posti letto e attività specialistiche. Pertanto la prevista inaugurazione sarà il solito teatro, come per la Cardiochirurgia di Reggio Calabria, per cui fu tagliato il nastro prima che venisse accreditataÈ grave questo modo di procedere, che privilegia la parata politica a discapito della verità e dei bisogni fondamentali del territorio, già segnato dai veti e raggiri della maggioranza di governo, la stessa che brinderà per un presidio rispetto a cui è tutto da definire. 

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>