Interrogazione sulla ricerca di rifiuti tossici indicati da Carmine Schiavone nel vibonese

rifiuti-tossici-300x336

 

 

Ho presentato un’interrogazione parlamentare, rivolta ai ministri della Salute e dell’Ambiente per chiedere lumi sulla discussa ricerca di inquinanti nel territorio vibonese, pare riconducibile alle dichiarazioni desecretate del collaboratore di giustizia Carmine Schiavone.

 

di Dalila NESCI

 

La terra dei fuochi c’è pure in Calabria. Così emerge dalle dichiarazioni desecretate del collaboratore di giustizia Carmine Schiavone. Ed ecco perché sulla ricerca di inquinanti e rifiuti tossici nel territorio vibonese bisogna tenere l’attenzione alta. Questo è il motivo per cui ho presentato un’interrogazione, rivolta ai ministri della Salute e dell’Ambiente, per sapere “quali provvedimenti di competenza abbiano adottato o intendano adottare a tutela della salute pubblica e dell’ambiente”.

L’atto parlamentare prende spunto proprio dalla recente notizia di presunti accertamenti, perfino con elicotteri in volo, sulla possibile presenza di rifiuti altamente nocivi nel territorio di Rombiolo, Nicotera, Limbadi, Monte Poro e Fabrizia, ubicati nella provincia di Vibo Valentia.

Non è la prima volta che il Movimento cinque stelle, che da sempre ha a cuore l’ambiente e la salute dei cittadini, si occupa di tale tematica. Io stessa, nel giugno 2014, ero intervenuta sul caso, sottolineandone la serietà. È necessario condurre indagini approfondite, anche alla luce della preoccupante diffusione di patologie tumorali nel nostro comprensorio.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>