La vecchia politica ha fallito. Grazie a noi stanno uscendo le truffe sui fondi per l’occupazione

loiero

La recente inchiesta in cui sono indagati ben nove ex assessori della Regione Calabria della passata giunta di Agazio Loiero per fondi ricevuti da imprese che non hanno mai incrementato il mercato del lavoro, rivela un dato inoppugnabile: non ci si può fidare della politica tradizionale, che ha favorito solo amici e clienti svuotando le casse pubbliche.

 

di Dalila NESCI

 

È l’ennesima prova che le parti politiche sono uguali e fanno danni enormi, indipendentemente dai loro colori. Questo emerge dalla recente inchiesta della procura di Catanzaro in cui sono indagati nove ex assessori della Regione Calabria della passata giunta guidata da Agazio Loiero e tre dirigenti dell’ente, per fondi ricevuti da imprese che non hanno però incrementato il mercato del lavoro.

A prescindere dall’ottimo lavoro della magistratura, che per causa dell’attuale classe politica non può riposare un solo momento, il ruolo del Movimento Cinque Stelle si rivela ancora una volta rilevante. Sta infatti portando i suoi frutti la nostra insistenza sulle imprese beneficiarie di contributi per l’occupazione che non hanno assunto dipendenti. Siamo sempre presenti sulle emergenze della Calabria; a partire dalla denuncia degli incentivi per il lavoro furbamente intascati.

La verità è una, non ci si può fidare della politica tradizionale, che ha favorito amici e clienti svuotando le casse pubbliche. Alle regionali di novembre i cittadini faranno una scelta di rottura e manderanno a casa gli affaristi, di destra e sinistra, che hanno rubato il futuro ai giovani e tolto serenità agli anziani.

 

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>