Lamezia Terme, l’Ilsap truffa l’Ue per 11 milioni: nuova interrogazione al governo

ilsap

 

Dopo la notizia di oggi secondo cui i titolari dell’azienda Ilsap sono stati arrestati per aver truffato l’Unione europea per 11 milioni di euro, ho presentato un’interrogazione parlamentare, ricordando anche che stiamo parlando della stessa azienda dove, un anno fa, morirono tre operai per l’esplosione di un silo. E’ doveroso che le istituzioni intervengano e accertino se vi siano tra i due episodi legami, considerando anche che quella del lametino è una terra martoriata dalla presenza ‘ndranghetista.

 

di Dalila NESCI

 

Ho inviato oggi un’interrogazione ai ministri delle Finanze, dell’Interno, del Lavoro e della Giustizia, dopo l’arresto con l’ipotesi di truffa da 11 milioni all’Unione europea dei titolari dell’Ilsap di Lamezia Terme (Cz), azienda di biogas in cui, peraltro, lo scorso anno si verificò un’esplosione che causò la morte di tre operai, Daniele Gasbarrone di Latina, Alessandro Panella di Velletri (Roma) ed Enrico Amati di Sinalunga (Si). La mia domanda – a cui spero di avere al più presto possibile una risposta – è chiara: quali provvedimenti intendano adottare per accertare i fatti e le eventuali responsabilità sulle due vicende, l’esplosione e la presunta truffa, e verificare se tra le medesime vi siano connessioni.

Insomma, è doveroso che le istituzioni accertino se tra la presunta truffa e la precedente vicenda dell’esplosione ci siano legami. Le due questioni necessitano di estrema attenzione investigativa, anche in considerazione del fatto che l’area geografica è da tempo interessata da azioni della ‘ndrangheta.

L’anno scorso, subito dopo la tragica esplosione del silo della Ilsap, presentai un’altra interrogazione parlamentare, specifica sulla tragedia, chiedendo ai ministri del Lavoro dell’Interno, dello Sviluppo economico e dell’Ambiente le azioni possibili per garantire, a conclusione delle indagini, i diritti dei familiari delle vittime. Peccato, però, che nessuno ha mai risposto dal governo. Le cose per l’Ilsap si mettono sempre peggio. Si spera ora che il governo abbia il buon senso di muoversi per chiarire tutti gli aspetti della vicenda.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>