Lavoratori della Getek di Crotone: vergognoso il silenzio di Poletti e del governo

Consiglio dei Ministri

 

Il ministro del Lavoro è totalmente sordo rispetto alle sorti dei lavoratori della Getek di Crotone, che per anni ha gestito un appalto di contact center per l’Inps. Il 19 febbraio scorso ho inviato una lettera al ministro Poletti chiedendogli un incontro per risolvere la questione. Ho sollecitato tale incontro almeno una trentina di volte, senza mai avere risposta dalla sua segreteria.

 

di Dalila NESCI

 

Era il 19 febbraio 2015 quando ho scritto una lettera al ministro del Lavoro Giuliano Poletti, chiedendo un incontro per affrontare le sorti dei lavoratori della Getek di Crotone, che per anni ha gestito un appalto di contact center per l’Inps. Pensavo che Poletti fosse interessato alla risoluzione della questione anche vista l’apparente apertura dimostrata dal ministro nel rispondere a un’interpellanza parlamentare sulla possibilità della continuazione del loro rapporto di lavoro tramite intervento diretto dell’Inps.

E invece niente. È vergognoso il silenzio ripetuto e prolungato del ministro, che ho sollecitato a ricevermi almeno una trentina di volte, senza mai avere risposta dalla sua segreteria.

Ritengo che questo atteggiamento dimostri la doppiezza e l’ambiguità del ministro e dell’intero governo, che ancora una volta gira le spalle al popolo della Calabria.

Naturalmente insisteremo, specie attraverso i media, perché il governo si pronunci definitivamente sulla vicenda in questione.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>