Scarica il libro del mio blog on-line: “Pensieri, parole e fatti di una cittadina in Parlamento”

Oggi pubblico la raccolta di tutti i contenuti del mio blog, www.dalilanesci.it. Ho faticato molto a mettere assieme i singoli pezzi, ma alla fine ho chiuso il “faldone”, di circa 1.500 pagine. Si tratta del vostro, del mio libro aperto, fatto di iniziative, denunce, proposte, battaglie e presenza effettiva sul territorio calabrese. Voi mi avete dato notizie, segnalazioni, documenti, vicende da approfondire, pareri, consigli, affetto e incoraggiamento. Da parte mia ho cercato di tradurre in concreto i vostri spunti, di portare la vostra voce nelle istituzioni e di ottenere risposte tangibili rispetto alla vostra sacrosanta domanda di giustizia.

Eccovi il diario completo della mia attività al vostro servizio: dalla lotta per la sanità a quella per la trasparenza e l’onestà negli uffici, per le assunzioni indispensabili nei servizi primari e per i problemi di migliaia di lavoratori, sia pubblici che del privato. E ancora: dal contrasto degli sprechi alla divulgazione della truffa del debito pubblico; dalle visite negli ospedali alle giornate di formazione, a quelle di “Ascolto Tour” e “Parole guerriere”.

Potrete verificare, quindi, il mio impegno per la libertà dei giornalisti, contro gli abusi delle banche e in favore di risparmiatori, correntisti e piccoli imprenditori. E potrete riscontrare la mia, spesso insieme a colleghi portavoce, partecipazione ai numerosi tavoli istituzionali, gli incontri con procuratori, dirigenti e manifestanti, nonché tutto il lavoro condotto con le interrogazioni, le interpellanze, gli emendamenti, le proposte di legge, gli esposti e le richieste ai Ministeri, alla Regione, alle Prefetture, alle Aziende sanitarie, ai Comuni, alle Province, a enti e società partecipate.

Troverete la storia dei miei 5 anni da portavoce alla Camera. Non mi sono mai rilassata né ho mai pensato di demordere, nonostante l’ostilità degli avversari e le bugie, i silenzi di un pezzo della stampa. Ho avuto l’onore e l’onere di rappresentarvi. Non ho chiuso gli occhi né la porta; né mi sono esaltata, sapendo che certe conquiste erano segni dei semi gettati. Come la revoca di incarichi illegittimi, la realizzazione della terapia intensiva dedicata ai soli pazienti della Cardiochirurgia del policlinico universitario catanzarese e la regolarità delle procedure per la selezione del primario cardiochirurgo di Reggio Calabria.

Ho sfidato poteri forti, in primo luogo finanziari, accademici e anche mafiosi. Mi sono esposta senza remore in materia di vigilanza bancaria e sui mali atavici e più recenti del Servizio sanitario della Calabria: dipendenza dei dirigenti dalla componente politica, finanziamento regionale all’azienda “Mater Domini”, interessi criminali, fondi per i nuovi ospedali (mai realizzati) e commissariamento per il Piano di rientro dal disavanzo. Dell’ultimo ho dimostrato l’infondatezza, perché dallo Stato la Calabria dovrebbe avere almeno 2miliardi per la sanità regionale, avendo più malati cronici – in rapporto alla popolazione – cui ha garantito e pagato le cure previste.

Insomma, non mi sono risparmiata. Sono stata con gli attivisti e con chiunque mi abbia contattato, coinvolto, chiesto intervento e partecipazione. Ho organizzato momenti di piazza, condivisi con colleghi, amici e migliaia di persone, di cui ricordo e ammiro la passione civile. Chiedo scusa se non ho potuto fare di più. Tuttavia, credetemi, ho speso tutto il mio tempo per il bene comune. Perciò, vi chiedo di sostenermi affinché prosegua e con maggiore tenacia.

Grazie di cuore, vostra Dalila.

 

Blogbook dalilanesci.it Anno 2013 (Clicca qui per download in .pdf)

Blogbook dalilanesci.it Anno 2014 (Clicca qui per download in .pdf)

Blogbook dalilanesci.it Anno 2015 (Clicca qui per download in .pdf)

Blogbook dalilanesci.it Anno 2016 (Clicca qui per download in .pdf)

Blogbook dalilanesci.it Anno 2017 (Clicca qui per download in .pdf)

Blogbook dalilanesci.it Anno 2018 (Clicca qui per download in .pdf)

Blogbook dalilanesci.it COMPLETO Anni 2013/2018 (Clicca qui per download)

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>