Licenziamenti a Esperia Tv: interrogazione al governo per tutelare i lavoratori

esperia tv

 

Quali urgenti iniziative di competenza intendano assumere a tutela dei lavoratori interessati”. Ecco cosa ho chiesto, con apposita interrogazione, ai ministri di Lavoro e Sviluppo economico, in relazione al recente licenziamento di tecnici e giornalisti da parte dell’editore dell’emittente calabrese Esperia Tv.

 

di Dalila NESCI

 

Nell’atto parlamentare ho sottolineato che non si comprendono minimamente le modalità dei licenziamenti, specie in ragione della mancata comunicazione di uno stato di crisi aziendale al Sindacato giornalisti.

Il punto è che l’imprenditore Massimo Marrelli potrebbe ora privilegiare altri interessi, piuttosto che quelli televisivi, poiché sembra più vicina l’autorizzazione ufficiale della sua clinica, il Marrelli Hospital di Crotone, per cui nei giorni scorsi c’è stata una protesta popolare finalizzata all’apertura della clinica, alla quale ha partecipato anche il personale di Esperia tv.

A riguardo, nell’interrogazione ho precisato che si può ipotizzare una volontà della proprietà di smantellare o vendere con più facilità la televisione, magari procedendo a rapidi licenziamenti.

In ogni caso, non è accettabile il trattamento che i lavoratori hanno subito, rispetto al quale la politica deve spingere per una soluzione che tuteli proprio loro, cioè la parte più debole e assieme produttiva.

Ora tocca alle istituzioni. Dall’interessamento della politica dipende parte del futuro dell’informazione in Calabria. Da Crotone a Roma, la politica dimostri fermezza e sciolga silenzio e riserve difendendo, come sto facendo io, i lavoratori colpiti.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>