M5S con i lavoratori Italcementi ed Eni di Vibo Valentia

vibo-valentia-1

Presso Italcementi di Vibo Valentia, una delegazione di parlamentari e attivisti calabresi Cinque Stelle incontrerà, sabato 6 luglio alle ore 11,30, i lavoratori del cementificio e dell’Eni, per ascoltarli e ricevere indicazioni. I primi potrebbero vedere chiusi o riconvertiti gli impianti; gli altri potrebbero subire lo spostamento del vicino deposito idrocarburi a Porto Salvo (Vibo Valentia), nonostante che l’Eni voglia mettere in sicurezza il sito attuale e aumentare l’attività.

Ringraziamo i lavoratori delle due aziende che, pur vivendo situazioni diverse, hanno mostrato unità sull’emergenza lavoro, il principale e più drammatico problema a Vibo Valentia. I lavoratori saranno insieme all’incontro presso Italcementi, sicché ascolteremo i loro bisogni e le loro idee.

Al di là dell’apprezzabile impegno del prefetto Michele Di Bari, riguardo alla gestione della vicenda Italcementi la politica è partita da un presupposto sbagliato. L’iniziativa è stata rimessa all’azienda, che non vorremmo prendesse solo del tempo, con gli studi sulla riconversione, annunciati ieri al tavolo tecnico in prefettura.

Dobbiamo invece muovere da una visione complessiva del territorio e assumerci la responsabilità di argomentare in che direzione e come esso può svilupparsi, con quali risorse e quali programmi. Insieme ai lavoratori dobbiamo trovare soluzioni vere, la regia delle trattative deve essere in Calabria.

In quanto alle sorti dei lavoratori dell’Eni, meglio di loro nessuno conosce la situazione, per cui non possiamo ignorarli.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>