NESCI E SAPIA: “DIFFIDIAMO BELCASTRO” SI METTANO SUBITO I NUOVI COMMISSARI IN CONDIZIONE DI LAVORARE

A proposito della mancata trasmissione, da parte della Regione Calabria, ai nuovi commissari della Sanità calabrese dell’atto con cui il Consiglio dei ministri li ha nominati, insieme al collega Francesco Sapia, diffidiamo il capo del dipartimento regionale Tutela della Salute, Antonio Belcastro, perché proceda all’immediata e obbligatoria presa d’atto formale del provvedimento in parola, dunque alla sua notificazione, in modo da consentire alla struttura commissariale di iniziare il mandato ricevuto dal Consiglio dei ministri, evitando nel contempo l’adozione di atti nulli da parte del commissario decaduto, anche nella veste di soggetto attuatore per l’Asp di Reggio Calabria. Il provvedimento, con decorrenza dallo scorso 7 dicembre, è stato già trasmesso al governatore regionale ad opera della Presidenza del Consiglio dei ministri, il 14 dicembre scorso. Reca la stessa data il Dca numero 262 dell’anno corrente, firmato dal commissario decaduto. Ciononostante la Regione Calabria ha pubblicato sul proprio portale il predetto decreto, con i conseguenti effetti. Richiamiamo l’attenzione di Belcastro sui concorsi in essere o in via di attivazione presso aziende del Servizio sanitario regionale con direttori generali decaduti per dimissioni o pensionamento. Nel merito, lo diffidiamo affinché compia gli atti di sua specifica competenza in relazione all’iter procedurale di concorsi con componenti di commissione non legittimati in quanto decaduti dal ruolo. Ancora, analogamente lo diffidiamo con riferimento a eventuali nomine, presso le intese aziende, riguardanti concorsi già conclusi. Insomma, che Belcastro provveda al tempestivo insediamento del commissario e del sub-commissario alla Sanità calabrese, rispettivamente Saverio Cotticelli e Thomas Schael, evitando che in loro assenza vengano definite procedure concorsuali ad opera di dirigenti sanitari ormai decaduti.

 

One comment

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>