Oliverio e Benedetto revochino subito gli incarichi “fuori legge” a Gioffrè e Carpentieri

carpentieri gioffrè

 

Revocare in autotutela l’incarico di commissario dell’Asp di Reggio Calabria a Santo Gioffrè e quello di direttore amministrativo degli ospedali reggini a Giulio Carpentieri. Questo è quello che ho chiesto oggi in due lettere, inviate una al governatore della Calabria, Mario Oliverio, l’altra al commissario dell’Ao reggina, Frank Benedetto.

 

di Dalila NESCI

 

Nelle lettere in questione, ho ricordato che il ministro per la Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, ha già formalmente chiarito al commissario alla sanità calabrese, Massimo Scura, l’impossibilità che Gioffrè e Carpentieri restino ai loro posti, in quanto nominati fuori legge.

Pertanto ho messo sull’avviso Oliverio e Benedetto, rispettivamente responsabili delle nomine di Gioffrè e Carpentieri: come già detto nei giorni scorsi, porterò il caso anche alla magistratura, anche considerata la recente “risposta omissiva” del sottosegretario alla Salute Vito De Filippo alla mia specifica interpelanza di venerdì scorso.

In Calabria siamo in un mondo a parte, visto che anche le intimazioni dei ministri vengono ignorate, come ha fatto con evidente arroganza Scura. Mi auguro che almeno Oliverio e Benedetto rispettino le regole e seguano i chiarimenti del ministro, cui avevo esposto da tempo questa brutta vicenda, revocando subito le nomine di Gioffrè e Carpentieri.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>