Ospedale di Corigliano al collasso. Denunceremo a raffica se ci saranno ulteriori rinvii delle assunzioni in sanità

nesci sapia

 

Denunceremo altri ritardi nelle assunzioni, indispensabili per gli ospedali e i servizi sanitari in Calabria.

 

di Dalila NESCI

 

La carenza di personale nell’ospedale di Rossano-Corigliano Calabro è alla base dell’emergenza che ha portato la direzione dell’Asp di Cosenza a un confronto con le organizzazioni sindacali per rimodulare l’offerta sanitaria in estate.

Lo ricordiamo con il consigliere comunale 5 stelle di Corigliano Calabro (Cs), Francesco Sapia. Il problema vero è cronico. Non possiamo osservare solo i nuovi assetti dei servizi sul posto in luglio e agosto. Dobbiamo guardare, invece, al fatto che il personale sanitario è dal 2010 ridotto all’osso.

Da allora sono andati via più di 4000 sanitari in tutta la Calabria. Partiranno nostre denunce a raffica, se proseguirà il rinvio delle assunzioni necessarie e a tempo indeterminato, finora permesso da un vergognoso scaricabarile negli uffici. Né si hanno risposte, al momento, sull’utilizzo proficuo di eventuali imboscati.

Non sappiamo quale sia l’utilità del commissariamento nella sanità regionale, se non sono nemmeno garantiti i livelli essenziali d’assistenza, espediente illegittimo che ha preceduto il pareggio di bilancio nella Carta costituzionale, contrario alla tutela del diritto fondamentale alla salute.

Non possiamo più sopportare la sufficienza e l’irresponsabilità con cui qui vengono gestiti i servizi sanitari, né la confusione permanente sulle funzioni commissariali e regionali, che determina scelte folli sulla rete ospedaliera, sprechi e inefficienze incontrollate. L’appello, diciamo forte, è che i sindaci si uniscano alla nostra lotta, al di là delle appartenenze.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>