Il bene è vincolato, ma il Pd ci ha fatto le primarie

tonnaravibo3

Per la “Tonnara di Bivona” (Vibo Valentia; in foto, nda) ho appena presentato un’interrogazione al ministro dei Beni culturali Massimo Bray. Sono grata ai Meet Up vibonesi – con cui ho lavorato al caso – per l’impegno sul territorio. Nell’atto di sindacato ispettivo ho chiesto «in virtù di quale norma e di quale titolo il bene risulta utilizzato discrezionalmente dal Comune di Vibo Valentia per usi diversi da quelli previsti nei finanziamenti erogati; se esistono concessione d’uso e pareri autorizzativi della competente Soprintendenza; quali verifiche può promuovere in ordine allo stato e ai costi dei lavori finanziati e quali misure il ministro intende adottare perché il bene sia restituito alla sua funzione».

di Dalila NESCI

Sottolineando i vincoli di legge cui è soggetta la “Tonnara di Bivona” in quanto bene culturale, ho richiamato nell’interrogazione precedenti richieste dell’associazione antimafia “Gerbera gialla” – che al Comune e alla Procura di Vibo Valentia domandò dell’avanzamento e dei costi dei lavori – e un esposto del blog “Comuneportosantavenere”, che interpellò la Corte dei conti sulla possibilità di «un uso difforme del bene storico rispetto ai finanziamenti ottenuti». Lì doveva sorgere il Museo del Mare, con finanziamenti – erogati – per oltre tre milioni di euro. Attualmente, invece, risulta esserci la sede estiva dei Vigili urbani, il che è un’evidente contraddizione.

Ho informato il ministro che il bene storico-monumentale è stato utilizzato anche per le recenti primarie del Pd. Vorrei sapere che cosa ne pensa il nuovo segretario Matteo Renzi, dato che sul sito dei Democratici risultava in evidenza questa sede di seggio, del tutto abusiva.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>