Sanità calabra: il metodo Lorenzin e la mia suonata

Lorenzin

Ho scritto una lettera al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, sottolineando che egli è solerte per suoi vicini e silente per i problemi più importanti della sanità calabrese. Leggete questa lettera in cui sollecito il ministro a rispondere a 35 mie interrogazioni parlamentari sui principali problemi organizzativi della sanità nostrana.

di Dalila NESCI

Preg.mo On.le Ministro Beatrice Lorenzin,

dai giornali calabresi ho appreso di un suo recente interessamento per la stabilizzazione del Dott. Mario Campanella – comunicatore in rapporti con esponenti politici del Nuovo Centrodestra – da parte dell’Asp di Cosenza.

A una specifica interrogazione del senatore calabrese Giovanni Bilardi lei ha risposto rimarcando obblighi della predetta azienda nei confronti del citato lavoratore. Bene, ma mi – e le – chiedo perché non abbia finora risposto a una sola delle mie 35 interrogazioni rivoltele, che per sua utilità qui riassumo, anche al fine di meglio inquadrare la portata dei relativi argomenti.

Mi dirà poi, quando troverà il tempo e il modo, se le questioni poste nelle seguenti interrogazioni meritano o meno la stessa solerzia che lei ha avuto per quelle riguardanti il singolo cittadino summenzionato, i cui diritti vanno, naturalmente, rispettati.

Fiduciosa in un pronto riscontro, porgo i migliori saluti.

Roma, 28 aprile 2015

Dalila Nesci

Deputato, M5S

1. Interrogazione sull’invaso dell’Alaco (storia dal 1978 fino alle ultime inchieste sul rischio di avvelenamento per 400 mila calabresi). L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-00244, presentata martedì 16 aprile 2013 nella seduta n. 9;

2. Interrogazione su presunto caso di malasanità all’ospedale di Cosenza, costato la vita al Sig. Cesare Ruffolo. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-01564, presentata venerdì 2 agosto 2013 nella seduta n. 64;

3. Interrogazione sull’apertura dell’ospedale della Piana di Gioia Tauro e sulle irregolarità emerse nell’iter burocratico e amministrativo. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-01635, presentata giovedì 8 agosto 2013 nella seduta n. 68;

4. Interrogazione su presunto caso di malasanità costato la vita alla Sig.na Simona Riso, ragazza di 28 anni originaria di San Calogero (VV). L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-02428, presentata mercoledì 6 novembre 2013 nella seduta n. 112;

5. Interrogazione sugli spaventosi rinvii del tribunale di Vibo Valentia in merito a un processo di capitale importanza legato all’operazione “Poison”. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-02728, presentata giovedì 28 novembre 2013 nella seduta n. 127;

6. Interrogazione su gestore Sorical e gravi problemi delle tariffe del servizio idrico. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-03388, presentata giovedì 30 gennaio 2014 nella seduta n. 163;

7. Interrogazione sulla possibile chiusura degli ospedali calabresi con meno di 60 posti letto. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-04971, presentata giovedì 29 maggio 2014 nella seduta n. 236;

8. Interrogazione sul Marrelli Hospital e sui conflitti d’interessi di Antonella Stasi, all’epoca Presidente f.f. della Regione Calabria. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-05709, presentata lunedì 28 luglio 2014 nella seduta n. 273;

9. Interrogazione su illegittimità nella nomina del Dott. Alessandro Moretti a Dg dell’Asp di Cosenza. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-05801, presentata giovedì 7 agosto 2014 nella seduta n. 281;

10. Interrogazione sulle nomine illegittime, a parere dell’Avvocatura dello Stato, della giunta regionale guidata da Stasi e sulla necessità di procedere alla nomina del commissario per il rientro sanitario. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-06040, presentata martedì 16 settembre 2014 nella seduta n. 291;

11. Interrogazione sulla centrale a biomasse di Mongiana (Vv). L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-06297, presentata martedì 7 ottobre 2014 nella seduta n. 304;

12. Interrogazione sul depuratore “Argani” di Tropea (Vv). L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-06457, presentata giovedì 16 ottobre 2014 nella seduta n. 311;

13. Interrogazione su “Marlane” e sulla necessità di studi epidemiologici nella zona di Praia a Mare (Cs). L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-06842, presentata mercoledì 12 novembre 2014 nella seduta n. 330;

14. Interrogazione sul rischio di somministrazione di un vaccino contro il meningococco contaminato nella provincia cosentina e in particolare a Corigliano Calabro (Cs). L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-06990, presentata venerdì 21 novembre 2014 nella seduta n. 336;

15. Interrogazione su caso di malasanità capitato al Sig. Nicola Guarna a Vibo Valentia. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-07323, presentata mercoledì 17 dicembre 2014 nella seduta n. 351;

16. Interrogazione sulla mancata nomina di Oliverio a commissario per il piano di rientro e su ragioni per la rimozione del Dott. Andrea Urbani dall’incarico di sub-commissario per l’attuazione del Piano di rientro. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-07518, presentata mercoledì 14 gennaio 2015 nella seduta n. 362;

17. Interrogazione su numerose assunzioni dubbie all’Asp di Cosenza all’indomani delle ultime elezioni regionali. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-07548, presentata giovedì 15 gennaio 2015 nella seduta n. 363;

18. Interrogazione sui disservizi all’ospedale di Acri (impossibili operazioni più lunghe di un’ora per l’assenza di un elettricista in organico). L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-07613, presentata mercoledì 21 gennaio 2015 nella seduta n. 367;

19. Interrogazione su cassa integrazione per lavoratori della Fondazione Campanella. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-07660, presentata venerdì 23 gennaio 2015 nella seduta n. 369;

20. Interrogazione su presunto caso di malasanità capitato alla Sig.ra Santina Cortese a Vibo Valentia. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-07674, presentata lunedì 26 gennaio 2015 nella seduta n. 370;

21. Interrogazione su vicenda del Dott. Carlo Miroddi all’Asp di Catanzaro. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-07722, presentata giovedì 5 febbraio 2015 nella seduta n. 372;

22. Interrogazione su servizio Suem 118 a Nicotera. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-07742, presentata giovedì 5 febbraio 2015 nella seduta n. 372;

23. Interrogazione sulla possibile presenza di rifiuti altamente radioattivi nel Vibonese. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-07747, presentata giovedì 5 febbraio 2015 nella seduta n. 372;

24. Interrogazione sui disservizi della struttura ospedaliera di Locri (rottura di un cavo dell’ascensore che è crollato con due infermieri dentro). Interrogazione a risposta scritta, col n. 4-07915, presentata mercoledì 11 febbraio 2015 nella seduta n. 375;

25. Interrogazione sulla donna novantenne che, nell’incuria generale, ha vagato per dieci giorni nell’ospedale di Crotone. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-07916, presentata mercoledì 11 febbraio 2015 nella seduta n. 375;

26. Interrogazione sulla grave carenza di personale dell’ospedale di Cosenza e sull’infarto che ha colto tre medici anche, pare, per gli orari insostenibili di lavoro. L’Interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-08016, presentata mercoledì 18 febbraio 2015 nella seduta n. 377;

27. Interrogazione sulla necessità di riattivare l’ospedale di Praia a Mare (Cs). L’nterrogazione è a risposta scritta, col n. 4-08074, presentata venerdì 20 febbraio 2015 nella seduta n. 379;

28. Interrogazione sulla chiusura del reparto di pediatria a Lamezia Terme (Cz) e sui disservizi che ne sono nati a Catanzaro. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-08250, presentata mercoledì 4 marzo 2015 nella seduta n. 385;

29. Interrogazione su presunto caso di malasanità a Catanzaro, relativo alla morte di una donna dopo il parto. L’interrogazione è a risposta scritta, col n. 4-08940, presentata venerdì 24 aprile 2015 nella seduta n. 415;

30. Interrogazione sugli spaventosi rinvii del tribunale di Vibo Valentia in merito a un processo capitale come quello scaturito dall’operazione “Poison”. L’interrogazione è a risposta in commissione, col n. 5-03778, presentata venerdì 10 ottobre 2014 nella seduta n. 307;

31. Interrogazione sull’apertura dell’ospedale della Piana di Gioia Tauro e sulle irregolarità emerse nell’iter burocratico e amministrativo. L’interrogazione è a risposta in commissione, col n. 5-04727, presentata mercoledì 11 febbraio 2015 nella seduta n. 375.

32. Interrogazione su gestore Sorical e sui problemi circa l’aumento illegittimo delle tariffe del servizio idrico. L’interrogazione è a risposta in commissione, col n. 5-04729, presentata mercoledì 11 febbraio 2015 nella seduta n. 375;

33. Interrogazione sul malfunzionamento in Calabria di software (acquistato per oltre un milione) per effettuare gli screening oncologici. L’interrogazione è a risposta in commissione, col n. 5-04743, presentata mercoledì 11 febbraio 2015 nella seduta n. 375;

34. Interrogazione sull’illegittimità delle nomine di Santo Gioffrè a commissario dell’Asp di Reggio Calabria e di Giulio Carpentieri a direttore amministrativo dell’Azienda Ospedaliera di Reggio Calabria. L’interrogazione è a risposta in commissione, col n. 5-05371, presentata giovedì 16 aprile 2015 nella seduta n. 410;

35. Interrogazione sulla nomina di Antonio Belcastro a commissario dell’azienda ospedaliero-universitaria “Mater Domini” di Catanzaro. L’interrogazione è a risposta in commissione, col n. 5-05443, presentata venerdì 24 aprile 2015 nella seduta n. 415.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>