Sanità calabrese, #denunciotutto (VIDEO)

 

 

http://www.dalilanesci.it

Roma, Camera dei Deputati, 28 gennaio 2015. Ho ribadito in aula l’immobilismo del governo sulla sanità calabrese. Il 4 luglio del 2013 moriva il signor Cesare Ruffolo, all’Ospedale di Cosenza, per una trasfusione di sangue (leggi l’iniziativa parlamentare del Movimento Cinque Stelle a questo link). Il processo è in corso, ma resterà per sempre una domanda: possibile, nell’anno 2013? Le carenze di quel servizio sanitario erano state più volte denunciate. Due commissioni d’inchiesta, una parlamentare, l’altra ministeriale, avevano stabilito due cose riguardo alla Calabria: 1) la necessità di sicurezza negli ospedali calabresi; 2) la necessità di cambiare il sistema di gestione, basato sulle affiliazioni politiche, causa prima di malasanità. Da quelle inchieste sono passati 7 anni e nulla è cambiato. E il governo lascia la sanità calabrese nell’abbandono: ormai da mesi, per giochi di palazzo, non nomina il commissario per il rientro. #Denunciotutto

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>