SANITÀ, in corso la discussione con Di Maio e colleghi per il programma 5stelle

nesci di maio

Stamani, con i colleghi parlamentari e i consiglieri regionali 5stelle impegnati nella sanità, sto partecipando a un incontro, ancora in corso, sul nostro programma nella materia, alla presenza del candidato premier Luigi Di Maio. Ho portato il mio contributo, soprattutto su cinque questioni fondamentali: 1) necessità di sganciare la sanità dai vincoli del pareggio di bilancio, come peraltro già sancito dalla Corte costituzionale; 2) necessità di ripartire il Fondo sanitario sulla base del criterio epidemiologico e non su quello, vigente, del calcolo della popolazione pesata, che ha penalizzato diverse regioni, tra cui la mia Calabria; 3) fallimento dei Piani di rientro dal disavanzo sanitario regionale e dei commissariamenti governativi, con necessità di ridefinire le relative norme, come abbiamo già proposto con un nostro disegnodi legge a mia prima firma, in modo da garantire il diritto alla salute ed evitare gli abusi, gli sprechi e le deroghe al dettato costituzionale; 4) necessità di potenziare la medicina del territorio per assicurare un’adeguata prevenzione e una efficace assistenza domiciliare: 5) necessità di proseguire la battaglia per le migliaia di assunzioni di personale sanitario conseguenti al recepimento – con la Legge 161/2014, rimasta inattuata – della normativa europea sui turni e i riposi obbligatori, risalente addirittura al 2003.

Stiamo lavorando a un’Italia diversa, a partire dalla tutela piena del diritto alla salute, finora compresso, svilito e per molti versi cancellato da politiche sballate dei partiti di potere, che hanno sempre privilegiato la gestione aziendalistica della sanità alla cura integrale dei pazienti.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>