Sanità, la nomina di Giulio Carpentieri è fuori legge. Ecco perchè ho diffidato il dg dell’ospedale di Reggio

car

La nomina di Giulio Carpentieri è fuori legge. Lo diciamo a gran voce: occorre ripristinare immediatamente la legalità.

 

di Dalila NESCI

 

Sulla recente nomina per tre anni di Giulio Carpentieri a direttore amministrativo dell’ospedale di Reggio Calabria, ho immediatamente scritto una lettera al direttore generale della struttura, Frank Benedetto, e ai commissari Massimo Scura Andrea Urbani, chiedendo al primo di correggere il provvedimento “tempestivamente, secondo legge”, e agli altri di esercitare, all’occorrenza, i poteri di revoca previsti dall’atto governativo di nomina.

Citando la normativa sugli incarichi pubblici, ho sottolineato che la durata degli incarichi dirigenziali e direttivi, non può essere superiore a un anno, non prorogabile né rinnovabile, ferma restando la gratuità. Insomma, si tratta dell’affidamento di un incarico che la legge non ammette e che richiede l’immediato ripristino della legalità.

Mi auguro che la direzione generale dell’ospedale di Reggio Calabria risolva subito e che non sia necessario investire la Procura; che spesso supplisce, in Calabria, all’immobilismo dell’amministrazione pubblica, in generale avvezza al proprio canone o sfacciatamente ostile alle leggi dello Stato.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>