Scura dica che vuol fare dell’ospedale di San Giovanni in Fiore

Nesci Sgf

Finalmente potranno partire i lavori per migliorare il pronto soccorso di San Giovanni in Fiore, pure grazie all’iniziativa politica del Movimento 5 stelle.

di Dalila NESCI

Dopo un lungo ritardo, la direzione dell’Asp di Cosenza ha formalizzato le procedure. Nel marzo scorso iniziai il mio giro per gli ospedali della Calabria proprio da San Giovanni in Fiore. Il 3 aprile, sotto il commissariamento del municipio e ben prima che ci fossero le elezioni comunali, inviai una lunga nota di richieste a tutti i vertici sanitari, segnalando che da tempo immemorabile era sospeso l’ampliamento e adeguamento del pronto soccorso, già provvisto di copertura finanziaria. Scrissi che l’immediata sistemazione avrebbe migliorato l’efficienza della struttura e restituito dignità ai pazienti, oggi riparati da elementi che rievocano gli ospedali da campo. Avanzai ulteriori richieste, a partire dal potenziamento del servizio di Cardiologia, dall’aumento del personale, dall’Osservazione breve intensiva e dalla piccola Chirurgia. Soprattutto, rilevai il pericolo di chiusura dell’ospedale per via dei tagli continui del governo, imposti dall’attuale sistema dell’euro che crea il debito pubblico e costringe il popolo a sacrifici impossibili. Il 6 agosto il commissario Scura visiterà l’ospedale del comune silano e dovrà chiarire alla popolazione che cosa vuol farne, specie per l’emergenza e l’urgenza.

 

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>