Solidarietà al pm Bruni intimidito dalla ‘ndrangheta

pierpaolo bruni

 

 

«Sono solidale con il pm antimafia Pierpaolo Bruni, vittima di un preoccupante atto intimidatorio». Lo dice la deputata calabrese Dalila Nesci, del Movimento Cinque Stelle, che aggiunge: «La ‘ndrangheta, sappiamo, ha codici linguistici molto precisi. Che nella notte sia stata aperta e spostata l’auto del padre del magistrato è un fatto che non deve essere sottovalutato in alcun modo. È fondamentale che nelle indagini siano considerati attentamente gli ambienti criminali ma anche quelli politici in cui può esserci odio verso il dottor Bruni, che nelle sue inchieste ha toccato poteri molto forti». «Il punto vero – prosegue la parlamentare Cinque Stelle – è che Bruni è un giudice molto scomodo, anche perché ha toccato la politica e le sue ramificazioni. Coraggioso e seriamente a rischio, Bruni non può essere lasciato da solo».

Nesci conclude: «Presenterò un’interrogazione parlamentare sulla vicenda intimidatoria. Il lavoro del dottor Bruni è prezioso per il futuro della Calabria e per la pulizia nelle istituzioni e nell’economia della regione. Il Movimento Cinque Stelle è vicino a chi, come il dottor Bruni, spende la propria vita per una società più onesta e per una giustizia che non sia mai l’utile del più forte».

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>