Tag Archives: dimissioni

ANCORA QUI? OLIVERIO SI DIMETTA UNA VOLTA PER TUTTE

oliverio dimissioni

Il governatore Mario Oliverio si dimetta, se davvero ama la Calabria. La sua vicenda giudiziaria non può compromettere l’interesse, il futuro dei calabresi. Insieme ai colleghi Giuseppe d’Ippolito, Francesco Sapia, Bianca Laura Granato, Paolo Parentela, Federica Dieni, Anna Laura Orrico e Alessandro Melicchio, riteniamo impossibile che Oliverio riesca ad amministrare la Regione da San Giovanni in Fiore. Nei suoi cinque ...

Leggi il resto

OLIVERIO DEVE DIMETTERSI

oliverio dimissioni

Comunicato stampa «Il governatore della Regione Calabria, Mario Oliverio, ha tradito il suo mandato e pertanto deve dimettersi subito, a prescindere dagli sviluppi giudiziari dell’inchiesta che lo coinvolge assieme a dirigenti regionali e all’imprenditore Giorgio Ottavio Barbieri, secondo i magistrati riferimento della cosca Muto». Lo affermano, in una nota, i parlamentari M5s Giuseppe d’Ippolito, Francesco Sapia, Paolo Parentela, Bianca Laura ...

Leggi il resto

Via Lacaria, il sindaco “fantasma” di Cerenzia (Kr)

lacaria

  In foto il sindaco di Cerenzia (Kr), che si chiama Maria Concetta LACARIA. I deputati M5S Dalila Nesci e Paolo Parentela ne hanno chiesto le dimissioni, perché, come hanno gli attivisti del locale Meet Up, il sindaco lavora come medico nel Nord Italia e dunque non è presente come dovrebbe essere in municipio. Inoltre il sindaco ha aumentato la ...

Leggi il resto

Dimissioni primari a Vibo, la mia lettera a Scura: “Ora le modifiche della rete”

Schermata 2016-03-15 alle 15.48.37

    Ecco il testo della ‪lettera che ho inviato al commissario alla sanità Massimo ‪Scura dopo l’incontro coi dirigenti medici e aziendali dell’ospedale di ‪‎Vibo Valentia. Un incontro positivo ma‪ insufficiente: ora occorrono le modifiche alla ‪rete ospedaliera, una rete fatta senza tenere conto delle realtà funzionanti, dei bisogni e delle carenze nei singoli territori; soprattutto nella provincia di Vibo ...

Leggi il resto

L’ennesima indecenza del duo Scura-Urbani: ho chiesto al governo la loro rimozione

scura urbani

  Vanno rimossi e sostituiti. I commissari Massimo Scura e Andrea Urbani hanno mostrato di non conoscere, da delegati al Piano di rientro, sia il mandato ricevuto che lo specifico contesto operativo, a proposito della transazione sfumata presso la Prefettura di Catanzaro con le associazioni che forniscono assistenza extraospedaliera in Calabria. Ecco quanto ho denunciato in un’interrogazione parlamentare presentata oggi e ...

Leggi il resto

Cardiochirurgia di Reggio: il teatrino messo in scena da Quattrone e l’unica speranza rimasta

quattrone scura

      Contro tutte le indicazioni dei ministeri vigilanti, il commissario Massimo Scura ha imposto la terza Cardiochirurgia in Calabria, così salvando quella dell’Università di Catanzaro, priva dei requisiti di legge fondamentali.     di Dalila NESCI

Leggi il resto

A Vazzano (Vibo Valentia) intervengano prefetto e governo!

cons.comunale

  «Il Comune di Vazzano (Vibo Valentia) merita pronta attenzione dal governo, perché la minoranza consiliare si è dimessa adducendo motivi gravi, dunque la giunta comunale non ha il necessario controllo dell’opposizione». Lo dice la deputata M5S Dalila Nesci, che aggiunge: «Per iscritto i consiglieri comunali di opposizione esposero al prefetto di Vibo Valentia tutta una situazione su convocazioni del ...

Leggi il resto

Fondo Europeo Sviluppo Regionale: commissariata Calabria di Scopelliti

Scopelliti primo

Una vergogna, ma soprattutto la certificazione del fallimento politico della giunta calabrese di Scopelliti. Commento così la notizia della task force, coordinata da Commissione europea e ministero della Coesione territoriale, che sovraintenderà alla spesa dei finanziamenti del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale. Il fatto è imperdonabile, si perderà altro tempo per lo sviluppo calabrese, che l’attuale giunta regionale non sa ...

Leggi il resto

La rinuncia del papa e i vecchi, futuri problemi politici

Benedetto XVI def

                            Il giorno dopo l’annuncio delle dimissioni di Benedetto XVI, la discussione pubblica si concentra su due questioni alternative: si tratta di una libera scelta per malattia oppure dietro c’è un complotto, che, per esempio, Il Fatto Quotidiano anticipò l’anno scorso.

Leggi il resto