Tour Sanità, tappa a Castrovillari (Cosenza): l’ospedale va potenziato subito

Nesci a Castrovillari

 

 

 

Altra tappa del mio tour per gli ospedali calabresi. Oggi sono stata a Castrovillari, in provincia di Cosenza, insieme agli attivisti del locale Meet Up. Scriverò a Massimo Scura e a Mario Oliverio chiedendo il loro intervento per rendere la struttura di Castrovillari un vero spoke.

 

di Dalila NESCI

 

L’ospedale di Castrovillari deve essere un vero spoke, per cui va riattivata l’Ortopedia, salvata la Ginecologia, aumentato l’organico della Rianimazione e previsto un potenziamento della Chirurgia.

L’Unità coronarica deve funzionare per 24 ore, piuttosto che per 12, i lavori di adeguamento del vecchio plesso vanno portati avanti e i posti letto previsti dal piano di rientro devono essere effettivi. Inoltre c’è un’ala nuova ancora chiusa, con capacità di oltre 40 posti letto. Bisogna farla funzionare, rimediando agli sprechi prodotti dalla politica, e va aperto al più presto il nuovo blocco operatorio, inaugurato 5 anni fa da Giuseppe Scopelliti e poi sigillato.

Scriverò un’apposita nota al commissario alla sanità e al governatore regionale, ai quali chiedo, già da ora, di portare il personale mancante all’ospedale di Castrovillari, domandando a chi ci lavora quale sia il fabbisogno effettivo.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>