Tour Sanità, tappa a Corigliano (Cs): la politica fermi l’impressionante agonia dell’ospedale

Dalila Nesci a Corigliano

 

Continua il mio tour per gli ospedali calabresi. Oggi è stata la volta dell’ospedale di Corigliano (Cosenza), che non può essere abbandonato alla lenta agonia causata dai tagli del governo, imposti con l’euro dai poteri bancari. Qui non c’è l’essenziale.

 

 

di Dalila NESCI

 

 

Accompagnata dal consigliere comunale M5s Francesco Sapia e da esponenti del locale Meet Up, stamattina ho visitato i reparti dell’ospedale di Corigliano (Cosenza) e parlato con medici e pazienti.

Sono rimasta impressionata, poiché a Corigliano per un ecocardiogramma ci vuole febbraio del 2016, la Psichiatria versa nell’indecenza strutturale, la mancanza di Ortopedia è drammatica, in Pediatria non ci sono comunissimi antipiretici, il personale è carente in numero e l’edificio dell’ospedale ha diverse criticità gravi.

La verità è che qui la vecchia politica ha sfasciato il sistema, barattando per l’utile personale e condizionando i servizi pubblici, anche a vantaggio dei privati.

In un simile degrado il piano di rientro in corso diventa ancora più pericoloso, perché rischia di disintegrare quel poco di buono ancora rimasto.

Non ci sarà soluzione reale, se la politica tutta non affronterà in concreto la riorganizzazione dei servizi sanitari, finora sganciata dai bisogni dei pazienti e da una visione d’insieme.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>