Tour Sanità, tappa a Rossano (Cs): rispettare il territorio potenziando l’ospedale

Nesci a Rossano

 

Continua il mio tour ispettivo per gli ospedali calabresi. Oggi sono stata a Rossano, in provincia di Cosenza. Da qui ho inviato un messaggio chiaro al commissario per la sanità regionale Massimo Scura che, evidentemente, non sta prendendo appunti nei suoi giri in Calabria.

 

di Dalila NESCI

 

Nei suoi giri per gli ospedali calabresi il commissario per la sanità regionale, Massimo Scura, evidentemente non sta prendendo appunti. Ci sono realtà che funzionano e che possono essere un modello per la Calabria, per esempio il sistema interno di controllo della qualità del reparto di Nefrologia dell’ospedale di Rossano (Cosenza).

È questo il messaggio che ho lanciato a Massimo Scura a margine della mia visita all’ospedale di Rossano, nella quale, accompagnata dagli attivisti del meet up ‘Rossano in Movimento – Amici di Beppe Grillo’, ho incontrato medici, infermieri e pazienti per conoscere difficoltà e punti di forza della struttura.

Qui ho trovato una realtà in affanno, che si regge sulla buona volontà e sul senso del dovere del personale sanitario. Qui il riordino della rete dell’assistenza è stato fatto senza criterio e senza considerare un territorio molto popoloso con grossi problemi di spostamento. Parlo, per esempio, della cardiologia interventistica che manca, dell’ortopedia amputata per la carenza di anestesisti e del pronto soccorso che è quotidianamente sovraffollato.

È pertanto fondamentale riorganizzare il personale con l’ingresso di nuove forze, per dare una risposta concreta ai bisogni attuali della popolazione.

Come sempre, rivolgerò delle richieste specifiche ai vertici dell’azienda sanitaria, della Regione Calabria e del Piano di rientro, i quali finora non hanno mai risposto.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>