TRASPARENZA IN SANITA’: PRENDE FORMA IL SUNSHINE ACT

In Commissione Affari Sociali, abbiamo iniziato a votare il #SunshineAct, un disegno di legge che regola i conflitti di interesse tra medici e industrie.

Ma cos’è di preciso il Sunshine Act?

Prima di tutto, il Sunshine Act ha lo scopo di rendere pubblici e trasparenti i legami tra operatori sanitari e l’industria farmaceutica, per tutelare il diritto alla conoscenza dei cittadini.

In questo modo, rende noti quali sono i medici che concorrono in maniera trasparente col settore privato nel campo della formazione continua e delle terapie avanzate con costi molto elevati. Nel fare ciò, non aumenta la burocrazia sanitaria per la categoria medica, perché gli unici adempimenti formali e burocratici sono di competenza dell’industria sanitaria.

Inoltre, non intende allontanare i medici dai pazienti: al contrario, mira a rafforzare il rapporto di fiducia che tra questi intercorre, sulla base del database che il Sunshine Act prevede di creare, al fine di scongiurare ogni illegittima accusa di connivenza. Perciò, non intende criminalizzare, ma piuttosto eradicare i conflitti di interesse grazie ad un sistema che renda visibili e accessibili i dati per tutti a 360°.

Il disegno di legge non riguarda i pagamenti dei pazienti a favore dei medici, ma solo delle società che LEGITTIMAMENTE fanno profitto nel settore sanitario.

Quindi, non rende pubbliche le dichiarazioni dei redditi dei professionisti, perché rende pubbliche solo le informazioni riguardanti eventuali erogazioni liberali, consulenze, spese per convegni, regali o benefit ricevuti dal marketing sanitario.

In più, non pubblicizza tutte le partecipazioni azionarie dei medici e degli operatori sanitari, ma solo quelle provenienti dal settore farmaceutico e dai dispositivi sanitari.

Ancora, Sunshine Act non intende assolutamente favorire la promiscuità tra attività pubblica e privata, due realtà che devono restare ben distinte.

Infine, questo disegno di legge non si rivolge solo ai medici, ma a tutte le figure sanitarie ed amministrative coinvolte nei processi burocratici e di risk management.

Insomma, il Sunshine Act è un progetto che obbliga a considerare #TRASPARENZA e #SALUTE come beni #collettivi che contribuiscono al rispetto della cultura delle istituzioni, dello Stato, dei beni comuni e dell’intera #Sanità Italiana. Complimenti al mio collega Massimo Baroni che è l’estensore di questo Rivoluzionario testo di legge.

 

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>