TUTTO CIO’ CHE VORRESTI SAPERE SUL REDDITO DI CITTADINANZA

Il #RedditodiCittadinanza continua la sua corsa per diventare legge!
Nelle Commissioni Affari Sociali e Lavoro abbiamo lavorato senza sosta per apportare tutti i miglioramenti necessari agli articoli che definiscono il #RdC.
Ma quali, in particolare?
Abbiamo introdotto ulteriori disposizioni anti-furbetti, per impedire che due genitori, non sposati ma conviventi, fingano di essere single e producano ISEE non corrispondenti al vero; abbiamo potenziato il personale della Guardia di Finanza e dell’Arma dei Carabinieri, per migliorare l’opera di monitoraggio e controllo sul RdC; inoltre, abbiamo FACILITATO l’accesso al RdC per le persone disabili, che potranno beneficiare di un importo maggiore grazie a requisiti patrimoniali più flessibili. Inoltre si facilita l’accesso alla Pensione di Cittadinanza anche nei casi in cui uno o più componenti, pur avendo età inferiore ai 67 anni, siano in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza. Prima di questa modifica, per accedere alla Pensione di cittadinanza era necessario che tutti i componenti del nucleo beneficiario rispettassero il requisito anagrafico dei 67 anni d’età.
Ancora, abbiamo previsto che per i working poor, cioè coloro che, pur lavorando, recepiscono un salario inferiore al RdC, sarà possibile integrare il loro reddito fino a 780€ e siglare il #PattoPerIlLavoro.
E dunque, come si richiede il Reddito di Cittadinanza?
E’ possibile fare domanda autonomamente sul sito ufficiale del Ministero del Lavoro -> https://www.redditodicittadinanza.gov.it/.
Presso gli uffici di Poste Italiane
Presso i CAF (Uffici di assistenza fiscale), Uffici di Patronato e di Assistenza Sociale.

In più, è possibile consultare il #Manuale d’uso sul Reddito di Cittadinanza pubblicato dall’#INPS, verificare i #requisiti d’accesso e compilare la domanda -> https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=52408

Continuiamo a lavorare e a camminare insieme, per una società più #giusta, #equa ed #inclusiva!

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>