VI ASPETTO A TROPEA,A PAROLE GUERRIERE

Riprendiamoci il futuro, partendo da un’alleanza vera tra persone che vogliano lottare per i diritti, la libertà e l’uscita dalla crisi in cui ci ha gettato la vecchia, falsa politica. Ci ritroviamo giovedì 15 febbraio a Tropea, la mia città, alle ore 18 Palazzo Santa Chiara.

“Verso la democrazia reale” è il titolo del settimo appuntamento di “Parole guerriere”, previsto il prossimo giovedì 15 febbraio a Tropea (Vv), alle ore 18 presso Palazzo Santa Chiara, in largo Ruffa. Parlerò insieme al filosofo e poeta Marco Guzzi, con il quale nei mesi scorsi ho portato alla Camera questo inedito quanto seguito tipo di incontro, esportato anche in Lombardia e in Campania e centrato sul rapporto tra politica e valore della vita umana. La politica non può più essere l’inganno di Matteo Renzi che finge di aumentare le buste paga di 80 euro a milioni di lavoratori, per sottrarglieli appena dopo. La politica non può più essere il falso contratto televisivo di Silvio Berlusconi con gli spettatori di Bruno Vespa o la firma del fumoso “Patto per la Calabria” del governatore Mario Oliverio davanti a fotografi e videocamere. La politica è, invece, concretezza, progetto, coscienza, prospettiva. La politica è ricerca di soluzioni reali in un momento di crisi, di debolezza delle istituzioni, di mancanza di lavoro e di garanzie per precari, disoccupati, pensionati e sofferenti. Soprattutto in Calabria, la politica deve essere coraggio delle scelte, intanto di stare con i cittadini e di rispondere ai loro bisogni, di eliminare le diseguaglianze che producono emigrazione, spopolamento e povertà. Finora, i governi di centrodestra e di centrosinistra hanno aiutato le banche, voltando le spalle a risparmiatori, imprenditori, singoli e famiglie in difficoltà. A ruota, le amministrazioni regionali hanno compiuto abusi e favorito amici e clienti. Hanno creato debiti enormi, escludendo la maggioranza dei calabresi dalla partecipazione democratica, dai concorsi, dai bandi, dal bene comune. La legalità e la serenità di cui Tropea ha tanto bisogno si ottengono con l’impegno comune, con l’alleanza tra “spiriti guerrieri” che vogliano riprendere in mano il proprio futuro. Questo diremo, a Tropea, durante “Parole guerriere”, in coerenza con il dichiarato proposito di contribuire al riscatto della mia città.

Fai un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>